Joyland - nostalgia e ricordi

Pubblicato il:
15 febbraio 2016

Categoria:
Città da visitare

Commenti:
   

Condividi:
">TW FB GP

Alcuni luoghi sono pretesti. O forse catalizzatori. O scintille da cui si irradia una luce accecante, capace di aggiungere alla vite delle persone qualcosa di molto, molto importante.
Joyland è questo. E' un luna park con un mistero, è un mondo fatto di personaggi strambi che parlano una lingua preclusa al resto del mondo, un luogo strano in cui si aggirano fantasmi e storie sui fantasmi. 
Ma, sopratutto, Joyland è una grande storia che dà la possibilità a Stephen King, già grande di suo, di essere immenso e struggente nel raccontare il primo grande amore, un'estate indimenticabile, un autunno ancora più bello ("il più bello della mia vita; continuo a sostenerlo anche quarant'anni doopo" dice il protagonista), un'amicizia senza futuro né possibilità.
Il luna park della paura è qualcosa che esiste di fatto in quell'estate/autunnno del 1973, a Heaven's Bay, ma ci gira intono Devin che corre dietro a un aquilone, Devin mentre ascolta Jimi Handrix e i Doors, Devin mentre scopre che l'amore lascia delle brutte cicatrici.

Joyland è uno dei romanzi più commoventi tra gli ultimi di Stephen King e lui stesso, tra le pagine del libro, ammette: "Quando c'è in ballo il passato, tutti diventiamo romanzieri."

Joyland

Stephen King

Joyland

COMMENTI:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

La gente felice legge e beve caffè


Quello che renda la gente felice non possiamo saperlo. Certo che quando quando qualcuno è felice, si rilassa e si dedica a se stesso, facendo una......

IL MERCANTE DI STOFFE


1320, Barcellona. Sullo sfondo di una città viva, traboccante di opportunità quanto di minacce, Jaume Miravall inizia la sua avventura alla......

Destinazione Santiago: un percorso con Riccardo Finelli


Mi chiedono spesso quale sia la MOTIVAZIONE che spinge a fare un viaggio del genere, a piedi e faticoso, ma anche incredibilmente......